Perché sono un fan dei Blazers del Trail di Portland

26/05/2017 0
Benvenuti nel rinfrescato Blazer's Edge! Per celebrare il nuovo look e le sensazioni delle nostre comunità sportive, stiamo condividendo storie di come e perché siamo diventati fan delle nostre squadre preferite. Se vuoi condividere la tua storia, vai a FanPost per scrivere il tuo post. Ogni FanPost sarà iscritto in un disegno per vincere una tessera Fanatics $ 500. SBNation sta raccogliendo tutte le storie qui e includendo i migliori anche in tutta la nostra rete. Vieni fan con noi!
 
Invece di scegliere uno staff di Edge di Blazer per rappresentare il sito, abbiamo deciso di utilizzare questo tema a livello di rete per consentirti di conoscere meglio tutto il nostro staff. Di seguito sono riportate le storie di metà del personale, descrivendo come sono venuti prima a seguire la squadra. Più tardi questa mattina vi presenteremo all'altra metà. Godetevi le storie dei vecchi e nuovi scrittori di Blazer's Edge!
 
Steven DeWald
 
Per quanto mi odio ammetterlo, il mio viaggio per diventare un fan ossessivo dei Trail Blazers inizia da una nota materialistica. Sono stato un avido collezionista di carte di commercio come bambino, e la raccolta di carte dalla NBA è stata la mia ricerca principale. Quando ero intorno a sei o sette anni, la Dairy Queen uscì con la sua memorabile serie di bicchieri da bevitore a tema di Blazers, mettendo il mio amore per le carte di scambio sul tavolo per quello che sembrava ogni pasto della mia infanzia. Considerando quanto ero giovane all'epoca di quelle grandi squadre di Portland, quei giocatori sono più grandi delle caricature della vita nella mia memoria, proprio come quelle di DQ.
 
La mia vera fanficia cominciò con serietà quando avevo un po 'più vecchio quando Arvydas Sabonis finalmente arrivò a Portland. I bicchieri sono diventati cerchio pieno, tuttavia, come il mio primo anno come titolare di biglietti stagione coinvolti raccogliendo una serie di tazze che hanno caratterizzato i cinque di partenza dalla stagione 2013-14.
 
Kevin Haswell
 
Adesso sono stato un fan della pallacanestro NBA. Sono stato seduto a guardare l'NBA Playoff l'anno scorso, un gioco con i Trail Blazers ei Warriors. Mi sono innamorato di guardare Damian Lillard e come lo fa sembrare così facile fuori sul pavimento. Da quella notte in poi, sapevo che avrei dovuto prestare maggiore attenzione ai Blazers del Trail. La combinazione di Lillard e CJ McCollum ha reso i Blazers una squadra molto intrigante e divertente da guardare.
 
Negli ultimi sei mesi ho iniziato a studiare i Trail Blazers e sono diventato molto interessato a come l'intera operazione ha funzionato. Poco dopo, ho deciso di chiedere di scrivere per Edge di Blazer e qui sono. I Blazers del Trail stanno avvicinando e avvicinandosi a diventare un contendente in Occidente e non potrei essere più eccitato a vedere come funziona tutto.
 
Ryne Buchanan
 
Il mio flauto del Trail Blazer risale a circa 2000 quando avevo nove anni. La mia prima memoria dei Trail Blazers sta guardando la squadra che avevo cresciuto ad amare cadere a pezzi contro gli odiati Lakers nel gioco 7 delle finali della conferenza occidentale di quest'anno. Tuttavia, ho anche molti ricordi affascinanti.
 
Mi ricordo come un bambino in un campo estivo che ricevette un taglio di giornali da mio padre informandomi che i Blazer avevano acquistato Derek Anderson in un commercio. Ero estatico, dopo averlo visto giocare l'anno precedente per gli Spurs. Sono il fiero proprietario di una maglia firmata di Theo Ratliff e di un cappello firmato Dan Dickau. Ho ancora un Greg Oden Jersey sepolto nella parte posteriore del mio armadio. Quando avevo circa 12 anni, mio ​​nonno mi ha dato un DVD di Game 6 delle finali del 1977, e ho guardato probabilmente cento volte. Sono stato a molti giocatori in diretta e ho visto alcuni momenti emozionanti nel corso degli anni (il numero di pensionati di Clyde, il vincitore di Roy in Houston e il Blazers hanno battuto lo Stato d'Oro nel 2016 per citarne alcuni).
 
Ho seguito la squadra attraverso momenti buoni e cattivi (per lo più pericolosi) con un sostegno incessante. Sogno che un giorno in vita mia sarò a testimoniare la squadra che amo portare a casa un altro campionato a Rip City.
 
Adrian Bernecich
 
Con migliaia di chilometri / miglia tra me (a Melbourne, in Australia) e la squadra NBA più vicina, sono state le carte di negoziazione NBA superiore del 1993-94 che hanno acceso la mia passione per i Blazers.
 
A metà degli anni '90 (prima dell'inizio dell'internet), noi siamo stati alimentati soprattutto immagini e notizie su Michael Jordan e Shaquille O'Neal - e pochi altri - attraverso riviste e più raramente in televisione. Ma quando mi sono imbattuto in una carta di Clyde Drexler ero curiosa.
 
All'epoca, un amico aveva un nastro video (ricorda quelli) con i punti salienti delle stelle NBA, tra cui l'ex guardia di tiro di Portland. Sono stato subito un fan.
 
Dopo un NBA pausa intorno al millennio, l'internet mi ha portato notizie di Portland che ha disegnato Aldridge e Roy - il secondo dei quali ha rilanciato la mia passione per la squadra.
 
E una volta che i colleghi Aussie Patty Mills (come lo abbiamo lasciato andare) è stato redatto in ritardo nella bozza del 2009. Sono stato, grazie a Blazer's Edge, a seguire ogni aspetto di questa fantastica squadra e della sua passione fanbase.
 
Kody Tarbell
 
Se parli con i tifosi di Blazer, uno degli eventi più strani della storia del franchising è stato il 13 vincente nel 2007. A quel punto non ho mai prestato molta attenzione alla squadra. Certamente, mi ricordo con piacere andare a giocare con mio padre, seduto sui rafters ascoltando i personaggi di Scottie Pippen in tutta l'arena, ma non ho mai veramente legato alla squadra. Travis Fuorilegge di tutti i giocatori mi ha fatto diventare un fan dopo aver colpito un tiratore di buzzer a Memphis.
 
Le mie ragazzine mi prendevano da pratica e avremmo Brian Wheeler alla chiamata. Dal nulla, la squadra ha continuato a vincere e vincere. Una volta raggiunto 10 in fila, non potevo crederci. Vorrei rubare la carta di mattina da mio padre in modo da poter leggere le trame e le statistiche. Non era solo Roy che ne aveva preso. Chi è questo James Jones che tira 5-6 in 3? L'uomo, Outlaw e Webster stanno davvero uccidendo alla fine dei giochi; Potrebbero avere qualcosa. Il retrospettivo di quell'età non era il migliore che potresti dire.
 
Indipendentemente da nessuno, nessuno lo ha visto arrivare. Una squadra senza una delle sue stelle (futuro) di Oden che attraversano la squadra dopo la squadra nel modo più bizzarro possibile. È pazzo guardarla, ma questo è ciò che mi ha portato in Rip City.
 
Miles Custis
 
Sono stato un fan di Blazer finché riesco a ricordare. Sono cresciuto a Gresham, e la mia prima memoria di guardare i giochi di Trail Blazer stava guardando la nostra corsa alle finali del NBA nel 1990 come 8 anni. I primi anni '90 sono stati un tempo entusiasmante per essere un fan, e con Clyde Drexler, Terry Porter, Jerome Kersey, Buck Williams, Kevin Duckworth e Cliff Robinson, è stata una squadra divertente da radicare. Una bella memoria che ho da quell'epoca sta raccogliendo i bicchieri Dairy Queen. I miei genitori hanno ancora tutti i vecchi occhiali DQ e sono sicuro di utilizzarli quando visito.
 
Brian Freeman
 
Sono stato un fan di basket dal momento che i Portland Trail Blazers maglie nba a poco prezzo miei primi ricordi. Mio padre aveva giocato nella NBA e aveva una grande passione per il gioco, quindi ho preso da lui. Amava i Blazers e li osservava ogni possibilità che avrebbe potuto. Ho preso i suoi Blazers entusiasmo e corse con lui. Andando a scuola con le scarpe che non ho potuto giocare a basket era una non-opzione, perché al recesso non c'era nient'altro che farei. Questo è andato molto avanti durante la scuola superiore. Mi può costare qualche fidanzata, ma non ho rimpianti. Mio padre era la persona che mi ha mostrato e mi ha insegnato il gioco del basket, ma i miei idoli e eroi erano i ragazzi sullo schermo. Ho sognato di essere loro, ho anche cercato di cambiare il mio nome a Hakeem. Ero tutto il basket. 20 anni dopo nulla è cambiato. Il basket ha pagato la mia borsa e mi ha portato alla mia ultima avventura, una carriera che gioca professionalmente in Europa. Mi manca di competere in modo competitivo, ma sono ancora abbastanza fortunato da continuare la mia passione, guardando i giochi e facendo parte di Blazer's Edge